Per aggiungere "Il mio sole" ai tuoi Blog e Siti Preferiti del web clicca questo rigo!

Benvenuti nel Blog dell'artista Filomena Baratto.

Lettera a Gesù Bambino

Caro Gesù,
è un po' insolito che ti scriva un'adulta, tu vai d'accordo con i piccoli e con tutte le lettere che ti giungono da parte loro, non so se c'è posto per me.
Quest'anno, leggendo tante piccole e dolci letterine di bambini, è venuta una gran voglia anche a me.
Immagino la faccia che farai nel ricevere la mia lettera, ma non se ne può più .

Dal momento che tutti, quaggiù, pensano di essere onnipotenti, io mivoglio rivolgere a te, l'onnipotente in assoluto. Sì, perchè qui non hanno capito che si è grandi se si è piccoli. Qui molta gente crede di aver preso il tuo posto e che tu ormai fai parte della storia e basta.

Caro Gesù, vedessi lo scempio che si sta facendo di questo giardino,  il nostro Eden, è ridotto proprio male: alberi tagliati, terra bruciata, ruspe dappertutto, cemento in ogni dove, mare inquinato, pesci che muoiono o cambiano le loro rotte, aria irrespirabile. E quel che è peggio che nessuno ne prende atto. E' diventato un giardino spazzatura, anzi se mi permetti oserei dire"monnezza". Penso che non abbiamo più speranze per smaltire i nostri rifiuti, ci dovranno pensare gli alieni, visto che ci spiano dallo spazio, troveranno  un modo per portarli via, così li trasformeranno in energia.

Qui la giustizia non c'è più, vige la legge del più forte. E poi il denaro, tutti ossessionati dai soldi, tutti si vendono per i quattrini per poi essere schiavi.

Per denaro si fanno le guerre, sì perchè ci hanno fatto sempre credere che erano per la pace, invece sono per il denaro. Se si fa la guerra ci guadagnano tutti, capisci Gesù, l'ipocrisia. Ma certo che conosci il problema! Il vero motivo della guerra è il denaro. E poi chi se ne frega se i bambini muoiono o hanno fame o sono malati, ci sono le associazioni che pensano a queste cose, non i governi.Il denaro non è l'unico idolo.

Si vuole restare giovani, tutti giovani, perchè anche questo è segno di potenza, le rughe sono per i deboli, i forti sono tutti stirati, ma non possono ridere, nè gioire, perchè le emozioni segnano e poi creano crepe nella pelle.
E' nauseante vedere come ci si combina per essere tutti uguali, stirati a mo' di mausolei, come quello di Teodorico a Ravenna.

Un altro idolo è il divertimento a tutti i costi. Tutti devono fare tutto: divertirsi è come fermare il tempo e quest'illusione fa fare a volte progetti anche sconsiderati.

Ma la cosa più grave che sta accadendo quaggiù, caro Gesù, è una rivoluzione di sentimenti, penso sia la terza guerra mondiale. Pensa che l'ipocrisia la scambiano per diplomazia; la bontà si chiama ora incapacità; la giustizia è solo un'opinione; la verità, una possibile realtà; il dovere uno stupido passatempo ai danni di chi lo fa; l'educazione è una debolezza per non sapersi comportare di conseguenze. Una vera strage di sentimenti! L'amore è un momento di euforia che come ti viene, passa via. Sono disperata Gesù, qui ci vuole una strenua battaglia per riportare le cose come prima.
Ma la tragedia è un'altra, le persone non sono più disposte a tornare alla vita di prima, sono entrate in un circolo vizioso dal quale non ne usciranno più. Penso che ci troviamo ad una svolta epocale, Gesù, e tornare indietro sarà impossibile.

Tu pensi che qualcuno si renda conto del fatto che le cose vanno proprio male? Ognuno cerca di fare i fatti propri, come dice il protagonista nel romanzo i "Vicerè" dove afferma:"l'Italia è fatta, ora facciamo gli affari nostri".


Ma tu non ti preoccupare, io non mi arrendo, sono un'inguaribile ottimista con acute punte di pessimismo tragico, ma sono tollerante anche se a volte do sfogo alla mia rabbia e ti chiedo solo di aiutarmi a sostenere questo peso che mi porto dentro. A volte ho anche paura Gesù, sì, dell'indifferenza, dell'assuefazione alle situazioni negative, del modo arrogante di proporsi degli altri, dell'offesa, quando arriva all'improvviso e quando intorno a me c'è un deserto d'affetto. Tu però conosci già tutto questo, lo sai, allora perchè lo permetti?


Sì, sì, mi dirai del libero arbitrio, che l'uomo deve agire senza coercizioni, se solo fosse saggio, e invece mostra di aver perso la strada del bene, un po' quello che successe a Dante nella sua Divina Commedia. Visto che non sempre è lucido, Gesù, ti chiedo di illuminarlo, di aiutarlo, di proteggerlo, ma soprattutto di amarlo, solo col tuo amore si salverà.


Commenta...

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Filomena Baratto è presente anche sul sito artistico Dimensione Arte.

Cerca nel blog