Per aggiungere "Il mio sole" ai tuoi Blog e Siti Preferiti del web clicca questo rigo!

Benvenuti nel Blog dell'artista Filomena Baratto.

Ciliegie

Tonde, piccole, rosse, a grappoli, dolci, aspre, sono le ciliegie, frutti deliziosi che a maggio hanno la loro fioritura completa.
Sono la mia passione! Le adoro, ne mangio a volontà, costi quel che costi. Una volta cominciato, non mi fermo più. Mio padre ha tre alberi di ciliegie che ha piantato ai bordi delle terre. Sono tre alberi l'uno accanto all'altro che maturano in tre tempi diversi, sebbene di poco. Raccogliere le ciliegie, soprattutto dall'albero posto al centro è una vera impresa, se non altro per la difficoltà di appoggiare la scala al tronco e gli alberi affacciano su di un terreno a strapiombo, per cui se la scala scappa si cade nel vuoto. Questo significa che la parte di albero che affaccia nel rivo è sempre piena di frutti che non vengono colti con mia grande dispiacere. Dico sempre  mio padre che li ha piantati nel posto sbagliato, mentre lui è convinto che si trovino al posto giusto. Quando le raccogliamo sono più quelle che mangio che quelle che ripongo nel cesto. Mi piace l'odore delle foglie di ciliegio, col bordo orlato, lanceolate, sotto le cui lamine si nascondono rosse palline a grappoli. Spesso bisogna fare delle flessioni per arrivare a scovarle su, in mezzo ai rami. Peccato che abbiano vita breve, durano appena qualche mese e bisognerebbe mangiarne tutti i giorni per non restare a bocca asciutta appena finisce la raccolta. Le ciliegie sono il cibo preferito degli uccelli in questo periodo, le beccano sin dal mattino lasciando i loro segni nella polpa. Anche se si nascondono sotto le foglie, all'ombra e sui rami più alti, gli uccelli riescono a colpirle. Scendono in picchiata di buon mattino o nel pomeriggio e si danno un gran da fare. Quando le raccolgo, quelle beccate le metto a parte, lasciandole per la marmellata, mentre quelle grosse, rosse e sode finiscono in bocca senza nemmeno sciacquarle. Poi, dopo grandi scorpacciate, finiscono proprio quando ci avevi fatto l'abitudine ad averle sul tavolo.Le ciliegie sono irresistibili e quando sull'albero restano solo le foglie, allora già si pensa all'anno prossimo.






Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Filomena Baratto è presente anche sul sito artistico Dimensione Arte.

Cerca nel blog