Per aggiungere "Il mio sole" ai tuoi Blog e Siti Preferiti del web clicca questo rigo!

Benvenuti nel Blog dell'artista Filomena Baratto.

Conoscere il proprio territorio

Molti amano partire per terre nuove, per dimenticare la quotidianità e le problematiche, alla ricerca di luoghi nuovi ed entusiasmanti. In virtù di questo pensiero ricorrente sorvoliamo sulla conoscenza della nostra terra che ha sempre cose da insegnarci. Castellammare è un luogo che forse di più belli nel suo genere non troviamo ma, come tutte le località di grandi bellezze, si porta qualche strascico da risolvere. Risolvere implica una conoscenza approfondita e non sempre siamo ferrati in questo discorso.
 Vivere a misura d'uomo è piuttosto difficile, in un'epoca in cui si discute dello sviluppo sostenibile ambientale in ogni parte della terra, ma non impossibile. Nel nostro caso  basta che ciascuno si interessi di più al luogo in cui vive per conoscerne ogni meandro, la storia, le risorse e i  possibili sviluppi. Questo discorso presuppone un movimento, un alzarsi dalla propria scrivania o un alzare gli occhi non solo per ammirarne le bellezze, ma accorgersi di tutte quelle che sono le realtà intorno a noi.
 Scrivere delle cose non basta se alle parole non seguono i fatti. Ho imparato nel tempo a conoscere la città impegnandomi nel mio piccolo, in prima persona e con gli alunni poi, nel visitare i luoghi più belli e riportarne la storia, fare confronti, ricerche, letture in proposito. La geografia è una disciplina che dovrebbe coadiuvare tutte le altre e nel nostro caso è indispensabile. I Monti Lattari, il Vesuvio, le implicazioni geologiche e geofisiche del territorio, i rapporti tra territorio e storia, del tipo di città sviluppatesi, della nascita dei suoi rioni, del tipo di lavoro predominante, dei rapporti con le zone limitrofe, delle attività del territorio, dei rapporti tra il nostro luogo in relazione al resto della Campania e dell'Italia, sono tutti discorsi collegati tra di loro. Sembra facile, ma non lo è! Vedrete quante cose scoprirete da stupirvene e di quanto poco conoscete del luogo in cui abitate. Conoscere il territorio è un dovere di ogni cittadino se poi a questo ci aggiungiamo anche un po' di passione, tutto migliora. E se il detto "sapere è potere" rappresenta anche il nostro motto, allora tutto diventa più facile. Facile capire le problematiche della città, lo stato di conoscenza dei suoi cittadini, il livello culturale, il ricco humus in cui sono venuti su molti nostri concittadini saliti agli onori della gloria e quanto tutto questo sia un bagaglio di ciascuno, da conoscere e custodire. La città ha un ricco patrimonio che nemmeno conosciamo e che l'incuria mangia e che forse, se fossimo più preparati, potremmo affrontare diversamente. Questo fa ancora più male quando fuori dall'Italia ci sono amanti di questo paese che ne scrivono nei minimi particolari, ci sono musei dove si menzionano reperti e fatti storici di questo luogo, dove si trovano oggetti appartenuti ai nostri concittadini o reperti archeologici che nemmeno conosciamo noi abitanti. Ho visto in Cornovaglia dipinti della nostra città presi da foto per vedere analogie con luoghi di mare, ho visto dipinti della nostra cattedrale studiati nei libri di Storia dell'arte, ho visto recensioni in testi universitari di libri di nostri famosi concittadini in cui se ne parla come un loro parente e ancora parlare delle acque di Stabia a Montecatini dove con quattro fontane creano il turismo, qui con le nostre tante acque il turismo muore! E ancora ho visto articoli fuori dall'Italia sul fiume Sarno con relativi studi fatti in modo capillare, diventato famoso nel mondo per il  degrado e per l'inquinamento. Non dobbiamo diventare smemorati, ma preparati sulla nostra città e fare in modo che la conoscenza ci porti anche ad una maggiore consapevolezza del nostro patrimonio. Le grotte di San Biagio, le ville Arianna e San Marco, le acque, il porto, il turismo, Monte Faito, l'arte culinaria, sono solo alcune delle attrattive del nostro territorio. Non perdiamo il nostro patrimonio che fa parte di noi e che dobbiamo consegnare ai nostri figli per quel discorso di radici così importante nella vita di una persona.
 
Commenta...

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Filomena Baratto è presente anche sul sito artistico Dimensione Arte.

Cerca nel blog